Vitale & Associati cerca soci per CariFerrara


FERRARA 9 MAGGIO Cercasi banca disposta a comprare un po’ di nostre azioni. Firmato: Cassa di risparmio di Ferrara. Lo ha suggerito Banca d’Italia dopo un’ispezione e Piero Puglioli, presidente della Fondazione, che controlla la Cassa, ha condiviso e accettato il consiglio, dando mandato a Vitale & Associati di monitorare il mercato e verificare se c’e’ un istituto di credito disposto a venire in soccorso e a quali condizioni.Certamente, scrive MF, la Cassa perdera’, almeno in parte, la propria autonomia, finendo nell’orbita di qualche grande gruppo. Il dossier sara’ portato all’attenzione di Unicredit e Intesa Sanpaolo, ma anche di istituti meno potenti ma geograficamente piu’ vicini come la Cassa di risparmio di Ravenna (presieduta dal presidente dell’Abi, Antonio Patuelli) e il Credem (di cui e’ grande azionista la famiglia Maramotti).Puglioli conferma la decisione: “cerchiamo un partner che possa affiancare il percorso di CariFe, rafforzandola al fine di sostenere al meglio lo sviluppo economico e commerciale del prossimo futuro. Intanto la Cassa dovra’ evitare i rischi troppo elevati, che generano alto assorbimento di capitale, e avviare la cessione a una controparte specializzata del portafoglio crediti anomali in sofferenza garantiti”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet