CARIFE- Web@Carife si rinnova


FERRARA 3 LUGLIO Carife lancia il rinnovato Web@Carife per offrire ai clienti un Internet Banking ancora più sicuro, intuitivo e ricco di nuove funzionalità. Web@Carife avrà una veste grafica più semplice che renderà comoda e piacevole la navigazione del sito e, grazie alla vasta gamma di servizi disponibili, consentirà di effettuare nuove tipologie di operazioni senza doversi recare in filiale. Carife ha pensato prima di tutto alla sicurezza, dotando il nuovo Web@Carife di un servizio antifrode denominato SecureCall attivabile gratuitamente e su richiesta. Questo strumento permette di confermare le operazioni dispositive semplicemente effettuando una chiamata ad un numero verde dal proprio cellulare. In alternativa a SecureCall è sempre disponibile anche il Token fisico che fornisce le password “usa e getta” al momento dell’operazione. Ulteriori possibilità offerte da Web@Carife sono il pagamento online dei RAV e dei bollettini bancari e l’immediata attribuzione e conseguente disponibilità del Codice Riferimento Operazione (CRO) per quanto riguarda i bonifici online, che permetterà all’utente di riconoscere e identificare istantaneamente l’operazione eseguita. Sarà anche possibile essere sempre aggiornati sull’andamento dei mercati finanziari, grazie al nuovo flusso di informazioni dedicate, fornite all’interno di Web@Carife da E-Class Milano Finanza. Con queste novità Carife punta a proporre alla propria clientela servizi sempre più innovativi ed al passo con gli sviluppi del mercato. Da sempre Carife tende a coniugare la propria natura di banca del territorio con un continuo rinnovamento dei suoi servizi per soddisfare le esigenze di tutti, comprese le nuove generazioni.Per agevolare l’utilizzo di Web@Carife anche in mobilità, Carife rilascerà a breve anche la app gratuita e dedicata per Iphone, Ipad e tutti i dispositivi Android. Sarà previsto anche un sito specifico per l’accesso con cellulari e smartphone anche non di ultima generazione, purché dotati di accesso a Internet .

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet