NUOVA GUIDA ‘EUROPEA’ PER UNINDUSTRIA FERRARA


FERRARA 24 MARZO Un vero e proprio manuale operativo, che spiega le modalità di compilazione e presentazione all’Agenzia delle Dogane dei modelli Intrastat sia per le merci che per i servizi. E’ la “Guida pratica alla compilazione dei modelli Intrastat”, il nuovo strumento messo a disposizione delle imprese associate da Unindustria Ferrara, con l’obiettivo di favorire le operazioni di acquisto e di vendita delle aziende ferraresi, sia di beni che di servizi, in tutta l’Unione europea. Con il Modello Intrastat, infatti, vengono elencati all’Agenzia delle Dogane tutti gli acquisti e le cessioni di beni mobili (e dal 2010 anche i servizi resi e acquisiti) effettuati da parte di ogni soggetto titolare di Partita IVA nei confronti di fornitori e di clienti (anch’essi titolari di partita IVA) appartenenti ad uno stato membro dell’Unione Europea.Il progressivo allargamento dell’Unione Europea e quindi l’aumento costante delle operazioni di vendita e acquisto che devono essere registrate in Intrastat, hanno portato ad un aumento delle richieste di chiarimenti da parte delle aziende che operano nel mercato comunitario. La guida, disponibile su cd, vuole anche fare chiarezza sulle tante difficoltà che gli operatori economici incontrano quotidianamente, anche a causa di una normativa non sempre sufficiente a risolverle. La prima parte della Guida è dedicata alla spiegazione dettagliata di tutti i campi che compongono i modelli Intrastat merci e servizi, le modalità e i termini di presentazione e rettifica tramite la procedura telematica di recente introduzione.La seconda parte del documento illustra invece i numerosi casi concreti, che rispecchiano le tipologie più diffuse di operazioni intracomunitarie. Con l’ausilio di rappresentazioni grafiche che mostrano il movimento delle merci e dei servizi, vengono discussi casi pratici di cessioni e acquisti intracomunitari, dalle operazioni più semplici alle più complesse triangolazioni. Successivamente, si entra nel merito delle lavorazioni e delle riparazioni al fine di comprendere la dinamica delle prestazioni di servizi in ambito comunitario.L’iniziativa è cofinanziata dalla Cassa di Risparmio di Ferrara.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet