Inaugurata la sede di Ferrara di Coop Costruzioni.


ferrara 15 dicembre È stata inaugurata in via Righini 23/12, località Villa Fulvia, la sede di Ferrara di Coop Costruzioni. Al taglio del nastro hanno partecipato il sindaco di Ferrara, Tiziano Tagliani, il presidente di Coop Costruzioni, Luigi Passuti, il presidente di Legacoop Ferrara, Andrea Benini, il vicepresidente della Società Porta Ferrara, Primo Ori.Coop Costruzioni da sempre si sente a casa a Ferrara: circa un centinaio tra soci e dipendenti è nato o vive nella provincia e innumerevoli sono i cantieri e le opere realizzate nell’ultimo decennio; tra queste il restauro di Palazzo Bevilacqua per la Facoltà di Economia, del Monte di Pietà, la copertura di Palazzo Prosperi e, inoltre, scuole, strade, ospedali e tanto altro in città come in provincia.Per questo l’apertura della sede ferrarese per Coop Costruzioni è l’evoluzione naturale di una vocazione territoriale che affonda le proprie radici nel tempo. «Sono stati anni difficili per la cooperazione ferrarese – ha ricordato Passuti –. Vogliamo contribuire alla crescita di un nuovo radicamento cooperativo e anche per questo abbiamo voluto rafforzare la presenza di Coop Costruzioni in questo territorio attraverso l’inaugurazione di una sede».Nel tempo, Coop Costruzioni ha offerto la massima solidarietà verso i soci delle cooperative entrate in crisi, «ma questo – ha insistito Passuti – la solidarietà del “dopo” non è sufficiente. Va ricucita la grave lacerazione intervenuta nel tessuto del movimento e in quello sociale. Bisogna rimettere in moto il lavoro e far sì che resti a Ferrara».Coop Costruzioni, scegliendo di rafforzarsi a Ferrara, si candida ad essere sempre più una impresa del territorio e, per le proprie dimensioni e solidità, è in grado di fare da perno al consolidamento delle altre imprese cooperative.«In una fase di crisi così profonda – ha sottolineato Passuti – è importante che il valore prodotto da un territorio abbia immediate ricadute sul territorio stesso e, con questo passo, vogliamo assumere questa responsabilità che è etica e adeguata alla nostra idea di economia fondata sulla dignità del lavoro e sulla sicurezza».

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet