Olidata: valore produzione prel 2012 sale a 53,3 mln (+41,3% a/a)


CESENA 27 FEBBRAIO Olidata ha chiuso il 2012 con un valore della produzione preliminare che ammonta a 53,328 mln euro in aumento di +41,3% rispetto ai 37,75 mln registrati nell’esercizio 2011, ma inferiore alla previsione di 72,072 mln fissata nell’aggiornamento del piano industriale. Lo scostamento e’ dipeso principalmente da una minore raccolta ordini nell’ambito delle convenzioni aggiudicate.I risultati, precisa una nota, sono quindi inferiori alle previsioni ma il gruppo ha visto il ritorno all’utile ante imposte dopo cinque esercizi consecutivi di perdite.L’Ebitda ammonta a 3,098 mln, in aumento di 5,001 mln rispetto al risultato negativo di 1,903 mln registrato nell’esercizio 2011, ma inferiore alla previsione di 3,909 mln fissato nell’aggiornamento. L’Ebitda Margin aumenta a 5,8% rispetto a 5,4% fissato nell’aggiornamento, principalmente per una riduzione del costo delle forniture e il completamento del programma di riduzione dei costi operativi, in linea con la riduzione del turnover.L’indebitamento finanziario netto al 31 dicembre 2012 si attesta a 26,145 mln, in diminuzione di 3,141 mln rispetto a 29,286 mln registrati al 31 dicembre 2011, notevolmente inferiore alla previsione di 39,829 mln fissato nell’aggiornamento. La contrazione riflette principalmente minori affidamenti factoring per la cessione di crediti della pubblica amministrazione, come effetto del minore turnover e dell’indice di performance Dso.Commentando i dati, il presidente Marco Sangiorgi ha evidenziato che “nonostante la revisione al ribasso del valore della produzione rispetto alle previsioni, la societa’ registra un incremento della marginalita’ operativa e prevede un risultato netto positivo dopo cinque esercizi consecutivi in perdita”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet