Trevi Fin.: nuove commesse per circa 65 mln euro


cesena 10 ottobre )–Trevi Fin., attraverso le sue controllate estere, ha acquisito commesse per circa 30 mln euro.In particolare, si legge in una nota, le acquisizioni riguardano l’ esecuzione di fondazioni speciali per l’estensione di una metropolitana e la realizzazione di gallerie autostradali in Algeria ed in altri paesi dell’Africa Occidentale per un valore di circa 10 mln euro; il consolidamento del terreno e la realizzazione di fondazioni speciali ad Hong Kong, Singapore e nelle Filippine per un valore complessivo di 9 mln euro; i lavori portuali in Argentina e Puerto Rico del valore di circa 7 mln euro; e un’indagine geologica in Iraq del valore di 4 milioni di euro. La divisione Drillmec ha acquisito vari ordini da clienti di primario standing per complessivi 22 mln euro nelle Americhe, continuando la diffusione delle innovative tecnologiche idrauliche e convenzionali. Gli ordini si riferiscono ad impianti petroliferi completi, la cui costruzione coinvolgera’ entrambi gli stabilimenti di Piacenza e Houston (Texas, Usa) per servire al meglio l’esigenza della clientela.La divisione Petreven, preposta ai servizi di perforazione, ha siglato l’estensione per ulteriori 12 mesi del contratto di perforazione petrolifera con la compagnia di Stato Colombiana, Ecopetrol Sa per un valore complessivo di 9 milioni euro. Attualmente Petreven sta utilizzando in quel sito, l’impianto idraulico HH220 prodotto da Drillmec Spa. Sempre in Colombia e’ stata siglata l’estensione di un secondo contratto per complessivi 4 milioni euro.”Le nuove acquisizioni”, commenta Davide Trevisani, presidente della societa’, “contribuiscono a rafforzare ulteriormente il nostro posizionamento sul mercato e si aggiungono agli altri contratti strategici acquisiti nel corso della prima parte dell’anno. Tali commesse confermano altresi’ interessanti prospettive di sviluppo nel prossimo futuro. Nei servizi di perforazioni petrolifera abbiamo concluso con successo un importante estensione contrattuale che conferma ulteriormente la nostra solida presenza nei paesi dell’America Latina dove manteniamo un ruolo di assoluto riferimento per quei lavori di perforazione che richiedono il rispetto dei piu’ alti standard di sicurezza, di qualita’ e di esecuzione. La scelta di estendere il contratto di ulteriori 12 mesi dimostra la credibilita’ e la fiducia che i nostri clienti hanno nei confronti del nostro gruppo”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet