Fatturato di oltre 71 milioni per Rimini Fiera


RIMINI, 26 MAR. 2013 – Il cda di Rimini Fiera SpA ha approvato il bilancio consuntivo 2012, con un fatturato che ammonta a 71,6 milioni (+0,5% rispetto al 2011) e un margine operativo lordo di 8,1 milioni. Il risultato netto consolidato del Gruppo ha evidenziato una perdita di 570mila euro, sostanzialmente dimezzata rispetto a quella del 2011. Il valore della produzione di Rimini Fiera si è attestato a 41,5 milioni (+1,6% rispetto al 2011) con un mol di 7,3 milioni e un utile di 910mila euro, che permette alla società di coprire integralmente la perdita dello scorso anno. Questi dati di fatturato, con il moltiplicatore riconosciuto a livello europeo, tra 10 e 12 euro di ricaduta sull’indotto per ogni euro ricavato dall’attività fieristica, parlano di una ricaduta sull’economia della provincia riminese tra i 720 e gli 860 milioni di euro. Il debito del Gruppo, derivante in larghissima parte dalla realizzazione e dagli interventi sul nuovo quartiere (costato complessivamente 300 milioni, di cui 40 provenienti da fondi pubblici) continua a scendere e si è attestato a 19,4 milioni contro i 21,3 milioni del 2011. Nel 2012 Rimini Fiera ha registrato in totale 7.854 espositori, 1.801.551 visitatori, 969.392 metri quadri venduti.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet