Farinetti: Eataly a Piazza Affari nel 2018


“L’idea della quotazione c’è e lo faremo, è giusto. Dobbiamo incentivare molto di più le aziende italiane ad andare in Borsa, abbiamo una ‘Borsetta’ noi, non abbiamo una Borsa. Fa meno di 500 miliardi, Londra ne fa 2.300. Tutta la Borsa di Milano capitalizza la metà del valore di Apple, e allora è arrivato il momento di incentivare la gente ad andare in Borsa”. L’ha detto a margine di un incontro sull’economia circolare organizzato da Hera a Bologna, il patron di Eataly, Oscar Farinetti, rispondendo a una domanda sulla possibile quotazione della società che l’imprenditore immagina in Borsa “il prossimo anno”. “Stiamo prendendo la decisione di andare a Milano – ha aggiunto – con New York che ci farebbe i ponti d’oro e i tappeti di platino puntellati di diamanti. Però vogliamo andare a Milano e vogliamo offrire l’opportunità, prima di tutto alle famiglie italiane, di diventare soci di Eataly. In Borsa metteremo un terzo, noi vogliamo restare in sella all’azienda”. Proprio a Bologna sta nascendo Fico, il parco agroalimentare voluto anche d Farinetti.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet