Faral, 20 giorni per sperare


14 OTT. 2011 – Venti giorni di speranza per i lavoratori della Faral. Ieri in Provincia a Modena è stata raggiunta un’intesa tra proprietà e sindacati sul futuro dell’azienda di termosifoni che occupa, nei due stabilimenti di Campogalliano e Orgiano di Vicenza, circa 160 addetti. La direzione aziendale pagherà la mensilità arretrata di settembre e si è impegnata a verificare nei prossimi venti giorni l’esistenza di un acquirente in grado di garantire la continuità produttiva. In attesa di capire cosa accadrà, i lavoratori hanno così deciso di smobilitare il presidio e rientrare in fabbrica a partire dal prossimo lunedì.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet