Facchini Snatt-Gfe, altri sei mesi di cassa integrazione


REGGIO EMILIA, 4 NOV. 2011 – Tutti i lavoratori rimasti nella cooperativa Gruppo facchini emiliano (Gfe) potranno proseguire la Cassa integrazione straordinaria in deroga già sottoscritta un anno fa grazie all’accordo firmato giovedì a Bologna alla presenza di funzionari della Regione Emilia-Romagna e della Provincia di Reggio Emilia.Il rinnovo della Cassa integrazione permetterà a chi non ha ancora potuto trovare collocazione in altre realtà lavorative di usufruire dell’ammortizzatore per altri sei mesi. Alla firma dell’intesa erano presenti anche il commissario liquidatore della coop Gfe e i rappresentanti di Filt-Cgil, Cisl e Rsu."Riteniamo importante il rinnovo di questo accordo – affermano l’assessore regionale alle Attività produttive Gian Carlo Muzzarelli ed il vicepresidente della Provincia di Reggio Emilia Pierluigi Saccardi – che si inserisce all’interno del percorso delineato con l’intesa del 14 luglio e permette ai lavoratori e alle lavoratrici della cooperativa di affrontare anche i prossimi mesi con un ammortizzatore sociale. In questo modo le istituzioni, in collaborazione con le parti sociali, confermano il loro impegno per favorire il raggiungimento degli obiettivi dell’accordo di luglio, che sarà sottoposto a verifica in un incontro plenario il 7 novembre prossimo".Il vicepresidente Saccardi ricorda inoltre che, "attraverso l’utilizzo del Protocollo di anticipazione sociale attivato dalla Provincia, in caso di bisogno i lavoratori potranno rivolgersi ad uno dei 9 istituti di credito firmatari per farsi anticipare l’assegno Inps e, se necessario, richiedere il posticipo delle rate di mutuo prima casa".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet