F1, Raikkonen: “In Belgio di nuovo sul podio”


27 AGO. 2009 – I fasti degli ultimi anni sono lontani, ma anche in questo sfortunatissimo 2009 la Ferrari ha individuato gli obiettivi da raggiungere. Quello più immediato è ritornare sul podio per poter difendere la terza posizione nel Mondiale Costruttori. In Belgio, infatti, la scuderia punta a ripetere quanto di buono fatto a Valencia da Kimi Raikkonen che al termine di una bella gara, cominciata con una brillante partenza, è riuscito a portare la sua F60 sul terzo gradino del podio in una giornata in cui la Brawn Gp dell’ex Rubens Barrichello, trionfatore del Gp d’Europa non era alla portata.Ma gli occhi saranno puntati anche sulla Rossa n.3 di Luca Badoer, che dopo la non esaltante gara d’esordio è chiamato a far meglio sullo storico tracciato di Spa. Ad ammettere di poter far bene anche nel Gp del Belgio è il finlandese Raikkonen, che ama il tracciato incastonato nella foresta delle Ardenne: "Tra pochi giorni siamo di nuovo in pista a Spa. Il principale obiettivo sarà quello di mantenere lo standard delle ultime gare, vale a dire cercare di salire nuovamente sul podio. Ho sempre amato correre a Spa, dove ho vinto tante volte sin dal mio esordio nelle Formule minori. Mi piace davvero guidare lì: 44 giri sono forse troppo pochi! L’anno scorso tutto è sfumato nelle ultime battute quando, a causa della pioggia, sono finito contro il muro: mi giocavo tutto per la vittoria e non avevo nulla da perdere. Quest’anno la situazione è diversa, anche perché non abbiamo una macchina in grado di competere ai massimi livelli: però – promette Iceman – faremo di tutto, e anche di più, per un bel risultato".Il pilota finlandese ricorda l’importanza di andare bene nelle prove ufficiali: "Sulle curve veloci di Spa c’é bisogno di una macchina ben bilanciata. I sorpassi quest’anno restano merce rara quindi sarà importante fare una buona qualifica. Poi in partenza abbiamo sempre il Kers". Ricordando il terzo posto di Valencia Raikkonen parla dell’obiettivo minimo della Ferrari per questa stagione: "Con questi sei punti siamo riusciti a rimanere davanti alla McLaren nel campionato Costruttori. Questo è l’obiettivo che è rimasto alla squadra ma è anch’esso diventato molto difficile da raggiungere, considerato che abbiamo smesso di sviluppare questa vettura concentrandoci invece sul lavoro per il prossimo anno". Per quanto riguarda la lotta al Mondiale piloti, con le Brawn Gp ai primi due posti della classifica (72 punti Button e 54 Barrichello), le Red Bull di Sebastian Vettel (47) e Mark Webber (51,5) dovranno rifarsi della brutta prestazione di Valencia con il tedesco ritirato e l’australiano solo nono fuori dalla zona punti.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet