F1. Raikkonen: “E’ stato un duro inizio, ma in Cina reagiremo”


8 APR . 2009 – L’inizio è stato difficile: Ferrari a zero punti dopo due Gran premi, ma pronta a tirar fuori l’orgoglio già dal prossimo appuntamento in Cina. Kimi Raikkonen è convinto che il momento difficile delle Rosse passerà, e che comunque nella corsa al Mondiale una tappa fondamentale sarà rappresentata dalla decisione della Fia sul tormentone-diffusori. "In questo momento abbiamo ancora dei problemi, e si è visto anche in Malaysia – ha detto il finlandese sul suo sito internet – La prossima corsa è in Cina, ma un paio di giorni prima la Corte d’appello della Fia deciderà sui diffusori. Una decisione che avrà un enorme impatto sul campionato". Quanto ai guai patiti dalle F60 Raikkonen preferisce guardare avanti con ottimismo: "Non abbiamo ancora punti dopo due Gran premi, e indubbiamente è un momento difficile, ma abbiamo già vissuto fasi simili a queste. Ma noi sappiamo come reagire e lo faremo a partire da Shanghai". Tra le cose da migliorare per il ferrarista ci sono l’aderenza e il Kers, il sistema di recupero dell’energia in frenata: "Stiamo lavorando duramente su questo aspetto. Ma ci sarà materiale nuovo nelle prossime corse, il team sta lavorando molto per anticipare lo sviluppo". Della gara sfortunata di Sepang Raikkonen dice che "È stata una lotteria. Sapevamo che il temporale doveva arrivare, ma abbiamo sbagliato la scelta quando le condizioni meteo sono cambiate. Durante il primo pit-stop abbiamo deciso di mettere subito le gomme da bagnato estremo, dal momento che si aspettava pioggia intensa nell’immediato. E invece non è stato così e le gomme si sono distrutte sulla pista asciutta. Peccato".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet