F1. Bene le Ferrari: 2° e 3° posto. Pole a Vettel


SAKHIR (BAHRAIN), 13 MAR. 2010 – Sebastian Vettel è il più veloce di tutti. Ha girato in sordina per tutte le prove del primo Gran Premio della stagione 2010, poi quando è stato il momento di battere cassa è uscito fuori, guadagnandosi la pole in Bahrein, col miglior tempo (1’54"101). Subito dopo di lui, nel giro di nemmeno mezzo secondo, le due Ferrari di Massa e Alonso.Una Ferrari in prima fila non accadeva dal maggio dello scorso anno quando, nel gran premio di Monaco, Kimi Raikkonen si piazzò in qualifica alle spalle di Jenson Button. Questa volta tocca a Felipe Massa: l’ultima volta gli era capitato nell’ultima gara del 2008, a casa sua, ad Interlagos, dove addirittura conquistò la pole position. Alonso, con il terzo tempo e la seconda fila, ha confermato oggi quello che potrebbe essere il riscatto del Cavallino in questa stagione.E’ un risultato importante – ha commentato Stefano Domenicali, responsabile della gestione sportiva della Ferrari – abbiamo riassaporato quel profumo che vorremmo sentire tutta la stagione. Sarà comunque un campionato lungo e combattuto – ha aggiunto – i rapporti di forza tra le varie scuderie sono vicini. Domani dovremo interpretare bene la gara e l’attenzione alle gomme sarà importante. Abbiamo lavorato tanto, dobbiamo proseguire su questa strada"."E’ bellissimo tornare a correre – ha commentato sprizzando gioia Felipe Massa – ed è bellissimo tornare ad essere competitivi. Fino a poco tempo fa ho guardato le corse in televisione ma è meglio stare in auto e guidare". Il brasiliano ha poi sottolineato di essersi preparato bene per partire nel modo adeguato in questa stagione. "E’ un’ottima partenza – ha spiegato – non solo per me ma per l’intera squadra, dimentichiamoci quello che è accaduto nel 2009. Tutti hanno fatto un lavoro molto positivo – ha precisato – adesso dobbiamo proseguire su questa strada. Domani è l’occasione giusta per dimostrarlo nuovamente e far vedere che siamo partiti con il piede giusto"."Con una pista lunga come questa e questo tipo di temperature – ha invece spiegato Fernando Alonso – il tempo lo riesci a fare solo se non commetti errori. Sono comunque felicissimo ma non dimentichiamoci che la gara è domani". Alonso ha poi detto di avere "una macchina forte". "Il risultato ottenuto oggi – ha aggiunto – dimostra che durante l’inverno è stato fatto un ottimo lavoro. E’ una spinta importante per tutto il team".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet