F1, a Singapore gran premio in salita per la Ferrari


SINGAPORE, 26 SET. 2009 – Sarà un gran premio tutto in salita per la Ferrari. Kimi Raikkonen non è riuscito a far meglio del 13/o tempo nelle prove mentre Giancarlo Fisichella ha racimolato un 18° tempo. Il pilota italiano della Ferrari partirà dunque dalla nona fila. Fisichella non è riuscito a superare la prima manche delle qualifiche facendo segnare il cronometro sul tempo di 1’48"350. In sesta fila finisce Kimi Raikkonen. Il pilota finlandese non è riuscito a far meglio del 13/o tempo in 1’47"177. Domani partirà dunque dalla 13/a posizione in griglia di partenza. Niente prime file nemmeno per il leader del Mondiale Jenson Button su Brawn Gp che domani scatterà dalla 12/a posizione con il tempo di 1’47"141. Quindicesimo in griglia l’altro italiano della Toyota Jarno Trulli che non è andato oltre un 1’47"413. “Mi dispiace, sono un po’ deluso, speravo di far meglio”, ha detto Giancarlo Fisichella ai microfoni della Rai. Il pilota romano non ha comunque nascosto l’ambizione di riuscire a far punti anche scattando così dietro. “Non ho ancora avuto il tempo necessario per migliorarmi – ha ammesso ‘Fisico’ – dovrei fare un giorno di test continuo”.A partire in pole domani sarà il campione del mondo della McLaren Lewis Hamilton. A “regalargli” il primo posto è stata la bandiera rossa esposta a 26" dalla fine delle qualifiche del Gp di Singapore a causa di un incidente alla Brawn Gp di Rubens Barrichello. Inconveniente che non ha permesso agli altri piloti, tra cui Vettel e Rosberg, di migliorare i lori tempi dopo aver cominciato l’ultimo giro lanciato nella terza manche delle prove ufficiali.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet