F1. A Sepang vola Hamilton, restano dietro le Ferrari


SEPANG (MALESIA), 2 APR. 2010 – C’è chi lavora per le qualifiche e chi lavora per la gara. La Ferrari rientra in questo secondo caso. In questo venerdì di prove libere a Sepang le Rosse pensano a prepararsi per il gran premio di domenica, senza preoccuparsi dei tempi fatti segnare. "I tempi di oggi non significano niente, potevo essere primo secondo o ultimo, dipende da quelle che fanno le altre squadre e dai nostri programmi", ha spiegato ottimista Fernando Alonso che si è piazzato in settima posizione. "Domani – ha proseguito – proveremo con poca benzina e speriamo di essere pronti per le qualifiche ed avere una macchina perfetta"."Non penso – ha aggiunto Alonso – che le prestazioni delle vetture possano cambiare tanto da un week end all’altro. Sappiamo che non sarà facile ma possiamo restare ottimisti. Red Bull, Mercedes e McLaren fanno dei bei tempi ma vediamo domani". Se qualcosa mi preoccupa di questa pista? "No", assicura Alonso, "niente in particolare. Solo il caldo è la questione che dobbiamo tenere sotto controllo"Non fa drammi per il suo quindicesimo posto nemmeno Felipe Massa. "abbiamo visto macchine che hanno fatto dei buoni tempi, ma oggi non eravamo nelle stesse condizioni di McLaren e Red Bull". Quale motore sarà usato in qualifica? "useremo quello dell’Australia".Più veloce di tutti sia nella prima che nella seconda sessione delle prove libere del Gp di Malaysia è stato Lewis Hamilton. Il primo pilota di colore della storia della Formula uno è stato il più rapido in assoluto a Sepang seguito dalla Red Bull di Vettel. E’ andata bene anche la Mercedes dell’ex Michael Schumacher. 

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet