La F.lli Pilati entra nella White list


Confermata l’iscrizione nella White list (l’elenco di imprese autorizzate ai lavori di ricostruzione post sisma) della F.lli Pilati. I presidenti del settore Serramenti-Legno e Arredi (Monica Telleri),  ed Edilizia-Infrastrutture (Roberto Ferrari), di Lapam-Confartigianato Imprese, esprimono grande soddisfazione: “Un ringraziamento particolare – sottolinea l’Ing. Roberto Ferrari – va al Vice-Prefetto ed al capo di Gabinetto della Prefettura di Modena che, preso atto della situazione e nell’ambito delle proprie competenze, si sono adoperati, in tempi rapidissimi, per le verifiche di rito e l’esame della pratica, tenendo conto della memoria difensiva, preparata in tempi record dall’impresa”. Le recenti disposizioni contenute nel DL90/2014, hanno introdotto possibilità di intervento da parte delle Prefetture interessate alla verifica delle imprese colpite da interdittiva antimafia, consentendo di adottare tutele graduali e specifici provvedimenti volti ad evitare la sospensiva immediata ed il conseguente tracollo dell’impresa, procedendo comunque l’attività di accertamento. L’episodio merita più di una riflessione, secondo Roberto Ferrari: “Le Prefetture si trovano ad agire in un ambito legislativo di difficile applicazione che, sulla base di una semplice segnalazione, rischia di interrompere l’attività di una qualsiasi impresa appaltatrice e dell’intera filiera collegata ad un cantiere, magari a causa di possibili contatti con altre imprese (subappaltatrici o fornitrici) sulle quali non vi è alcuna possibilità di controllo preventivo da parte parte del committente o d

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet