Export: Sace a fianco di imprese anche dopo sisma


“Sono orgoglioso di poter incontrare di persona le imprese dell’Emilia-Romagna, regione dal carattere straordinario, che hanno saputo reagire con forza alle difficoltà di questi anni e che in Sace possono trovare il partner ideale per cogliere le opportunità offerte dai mercati esteri”. Così il presidente Giovanni Castellaneta alla platea degli imprenditori arrivati a Concordia sulla Secchia nell’incontro dedicato alle imprese modenesi interessate a rafforzare la loro presenza sui mercati esteri, e organizzato da Cpl Concordia.

 

I drammatici eventi naturali che hanno segnato la regione negli ultimi due anni, hanno rafforzato ancora di più il legame tra le aziende della bassa modenese con Sace, è stato spiegato: nel 2012, a pochi mesi di distanza dal terremoto, Bper e Sace hanno infatti concluso un accordo per mettere a disposizione delle imprese colpite dagli eventi sismici 30 mln di finanziamenti a breve termine a condizioni competitive, destinati a sostenere operazioni di export o progetti di internazionalizzazione. La provincia modenese, con i suoi 4 distretti, vale complessivamente il 3% dell’export italiano.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet