Expo, gli architetti scelgono Marazzi


Marazzi Group, leader nel design e produzione nel settore delle piastrelle di ceramica con i marchi Marazzi e Ragno, è tra i protagonisti dell’Esposizione Universale Milano 2015.
Sono, infatti, 10 le aree del sito che ospita l’Esposizione nelle quali architetti di fama mondiale hanno scelto ceramiche Marazzi per oltre 30.000 metri quadri di pavimentazioni e rivestimenti.
Innanzitutto le porte di ingresso di Expo 2015 – il Padiglione Zero progettato dall’ Arch. Michele De Lucchi e l’Expocenter – attraverso le quali passerà oltre il 70% dei visitatori dell’Esposizione e nelle quali circa 2.300 mq delle pavimentazioni ceramiche sono a firma Marazzi (Collezioni SistemT e SistemC). Palazzo Italia, il principale edificio dell’intero Padiglione Italia, progetto dello studio Nemesi & Partners, vede l’utilizzo delle migliori soluzioni ecosostenibili firmate Marazzi e Ragno in quasi 12.000 mq. della costruzione. Marazzi partecipa a diverse altre iniziative organizzate a Milano in occasione dell’Esposizione Universale. Tra queste, la riqualificazione della Stazione Centrale dove le nuove banchine dei treni speciali riservati ad Expo sono pavimentate con 5.000 mq. di SistemT Antracite, i laboratori “Ceramics of Italy” curati da Aldo Colonnetti e Riccardo Blumer alla Triennale, l’installazione Punti di vista di Piuarch all’Università Statale, la ristrutturazione e la riconsegna alla città della Torre Arcobaleno, i Foodies Party ospitati nello showroom Marazzi durante tutta la durata di Expo. «Siamo molto orgogliosi del nostro importante apporto ad Expo 2015, che ha luogo proprio mentre stiamo celebrando gli 80 anni dell’azienda – ha commentato Mauro Vandini, Amministratore Delegato di Marazzi Group – perché si tratta di un evento eccezionale per il Paese e per la città di Milano, dove abbiamo collaborato con i nostri migliori rivenditori per realizzare tutte le forniture per Expo».

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet