Expert System e Gmde, integrazione per l’editoria


Expert System, società modenese leader in tecnologia semantica per la gestione delle informazioni e quotata sul mercato AIM Italia di Borsa Italiana, e Gmde, Solution Provider e System Integrator per il mercato editoriale, annunciano il rafforzamento della partnership strategica grazie a una nuova integrazione tecnologica che offre una migliore esperienza a lettori e redattori. La combinazione di Cogito SmartContent, il software semantico di Expert System specifico per il settore dell’editoria, con le soluzioni editoriali GN4 di Miles 33 proposte da Gmde, agevola la gestione e l’accesso ai contenuti, che rappresentano la principale risorsa nell’attuale contesto editoriale.

 
Grazie alla comprensione automatica del significato delle parole, Cogito SmartContent da una parte consente un supporto alla redazione, dall’altra favorisce la navigazione degli articoli online. Rende possibili una ricerca più efficace dei contenuti di interesse e un tagging automatico dei testi e, tramite il suggerimento di contenuti correlati, incentiva i lettori a spendere più tempo sul sito, facendo aumentare di conseguenza i ricavi pubblicitari.

 
“Con Gmde offriamo al mercato editoriale le più innovative soluzioni per l’organizzazione, il recupero e l’arricchimento dei contenuti” dichiara Bruno Bassi, senior account manager di Expert System. “Questa nuova integrazione tra le nostre tecnologie ci permette di rispondere con sempre maggior efficienza all’esigenza di trarre valore dai contenuti editoriali, esigenza che contraddistingue questo settore in continua evoluzione.”

 
“Da sempre attenta alle esigenze di chi produce informazione, Gmde può completare il proprio portafoglio con la soluzione Cogito SmartContent di Expert System che offre notevoli vantaggi” dichiara Carlo Caporizzi, Ceo Gmde. “Siamo infatti di fronte ad uno strumento – spiega – mirato a due aspetti critici per ogni editore: il primo, come ottenere un flusso di lavoro più snello per le redazioni senza incidere sulla qualità dell’informazione stessa, e secondo come dare visibilità ai propri contenuti online.”

 

 

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet