Ex pilota riparte dalle moto elettriche


L’ex pilota forlivese Loris Reggiani debutta come costruttore e torna in pista con le moto elettriche dopo due anni di lavoro: il prodotto è la ThunderVolt NK-E, una naked, ovvero senza carena, con ruote da 12″ e il motore all’interno della ruota posteriore, e un’autonomia di 30 minuti in pista sempre alla velocità massima. “Per me la moto era il rombo del motore, poi sono salito su un’elettrica e mi si è aperto un mondo”, spiega. Il progetto della moto è stato realizzato con due amici: il forlivese Giuseppe Sassi, che realizza minimoto e miniGp e ha portato le sue conoscenze di ciclistica, e il lombardo Bruno Greppi, che aveva già realizzato auto e moto elettriche e ha portato tutto il suo know how. “Abbiamo lavorato due anni ma il risultato è sinceramente ottimo”, dice Reggiani. La NK-E arriva a 90 km/ora in 40 metri e gli ideatori stanno già pensando ad una versione ancora più veloce: “Non credo prenderanno troppo piede le gare di moto elettriche, anche se sono adattissime a trofei monomarca. L’abbiamo pensata per il noleggio nei circuiti che affittano anche l’attrezzatura, per i circuiti indoor è perfetta, essendo ad emissione zero. Credo sia solo l’inizio di un percorso tutto da scoprire”. Al momento il costo ipotizzato, con una produzione praticamente artigianale e di derivazione gara, è tra i 6 e i 7.000 euro, iva esclusa, quindi – ipotizza Reggiani – alla portata di circuiti e federazioni che potrebbero noleggiarle per gli utenti finali.

Riproduzione riservata © 2019 viaEmilianet