Età e mansioni per la sicurezza


Con l’aumento dell’età pensionabile, cresce anche l’anzianità del personale all’interno delle aziende e con essa il rischio di problematiche legate al tipo di mansione svolta. Chi deve valutare le condizioni del lavoratore è il “medico competente”; una figura introdotta da un decreto del 2008. Si tratta di un vero e proprio collaboratore dell’azienda che deve decidere se un dipendente è ancora in grado di fare un certo tipo di lavoro. Un ruolo delicato che in taluni casi può ridisegnare l’organizzazione di un’azienda. Il tema è stato affrontato in un convegno organizzato a Modena da Confindustria. I contenziosi tra lavoratori e aziende non sono molti, ma la situazione si teme possa evolvere. Molto dipenderà da come i medici interpreteranno il loro ruolo.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet