Estoril: Lorenzo sigilla il Mondiale, Rossi battuto


DOMENICA 31 OTT 2010 – Jorge Lorenzo mette l’ennesimo sigillo su una stagione stratosferica, e chiude le polemiche sui motivi della sua facile vittoria Mondiale. Infatti, se è vero che i due maggiori rivali, Valentino Rossi e Daniel Pedrosa, sono stati tagliati fuori dalla corsa iridata da due gravi infortuni, è vero anche che nelle occasioni in cui se la sono giocata ad uscire vincitore è stato spesso lui, Jorge.Il Portogallo non fa eccezione: partito dalla pole position, Jorge ha aspettato quasi mezza gara a tirare fuori il meglio dalla sua moto. E’ rimasto in scia a Valentino Rossi quando questi ha provato a scappare, poi, a dodici giri dalla fine, lo ha sorpassato e ha preso il largo. Una vittoria poderosa, che conferma come il sodalizio Lorenzo-Yamaha oggi valga di più di quello Rossi-Yamaha: meglio per tutti, allora, che il Dottore sia in partenza verso Borgo Panigale, dove potrà ritrovare stimoli e condizione ottimale.Alle spalle del duo di testa, la bagarre è mozzafiato. SI chiamano fuori presto Casey Stoner, che cade al 5° giro mentre era terzo, e Daniel Pedrosa, ancora troppo acciaccato. L’ultimo gradino del podio diventa dunque oggetto di una serratissima lotta tra gli italiani Marco Simoncelli e Andrea Dovizioso e l’australiano Nicky Haiden. Decisivo è l’ultimo giro: Dovizioso è in testa al gruppetto, ma commette un errore e viene infilato da Simoncelli. Però il forlivese non molla e gli rimane attaccato fino all’ultimo rettilineo, quando sfrutta al meglio il motore della sua Honda Hrc ufficiale e brucia il connazionale a pochi metri dal traguardo. Complimenti a Dvizioso, che ha dimostrato di aver maturato esperienza nella classe regina, ma peccato per Simoncelli, che ha sfiorato oggi il suo primo podio in carriera in MotoGp.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet