Esplosione nel ravennate. Due morti


CASTELBOLOGNESE (RA), 8 DIC. 2009 –  Due persone sono morte e una terza è rimasta ferita gravemente nell’esplosione di un appartamento nel ravennate. A provocare la deflagrazione una probabile fuga di gas. L’abitazione, una palazzina a due piani, si trova in via Biancini 8 a Castelbolognese. L’esplosione è avvenuta poco prima delle quattro del mattino. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, gli uomini del 118 e i carabinieri. Le vittime sono Aureliano Borzatta, 84 anni, e la compagna Maria Bellini di 81. Sono morti carbonizzati e le le salme sono state portate all’obitorio di Faenza. Il ferito è Stefano Cianei, di 33 anni, nipote di Aureliano, ricoverato in prognosi riservata all’ospedale Bufalini di Cesena. E’ grave ma non sarebbe in pericolo di vita. Al momento dell’incidente, nell’appartamento c’era una quarta persona della famiglia Borzata, Tecla, 80 anni, proprietaria dell’alloggio, uscita illesa, a parte qualche graffio, dall’esplosione. Sono in corso accertamenti. La palazzina è stata sequestrata dal pm di turno, Roberto Ceroni.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet