Errani: “Stiamo percorrendo tutti i livelli di intervento”


BOLOGNA, 7 APR. 2009 – Il presidente della Regione Emilia-Romagna, Vasco Errani, in un corsivo pubblicato sul proprio sito Internet esprime "ancora una volta il cordoglio e il dolore per le vittime del terremoto che ha colpito l’Abruzzo. E’ difficile trovare parole adeguate per una simile tragedia, ma desidero ribadire – scrive Errani – la vicinanza e la solidarietà dell’Emilia-Romagna, che sin dai primi momenti dopo il sisma sta cercando di dare il massimo per rispondere alla richiesta di aiuto delle popolazioni colpite"."Ci sono diversi livelli di intervento – spiega – e noi li stiamo percorrendo tutti: dall’attivazione di mezzi di protezione civile e sanitaria, dal coinvolgimento del volontariato sino a un vertice di coordinamento tra Regioni per programmare strategie operative nelle zone terremotate. Il sostegno della nostra comunità si è da subito concretizzato con l’invio di uomini e mezzi. Circa 200 persone, gran parte dei quali volontari formati, si trovano in queste ore nei pressi del capoluogo regionale abruzzese, in particolare nella zona di Villa Sant’Angelo, un comune duramente colpito dal sisma. Lì, sotto il coordinamento della Protezione civile e in stretto contatto con le autorità locali, sono stati montati dei campi che già da oggi potranno accogliere circa 400 persone".L’Emilia-Romagna – continua Errani – "ha anche inviato una struttura mobile protetta per anziani non autosufficienti e posti medici avanzati per il soccorso sanitario, in collaborazione con il 118. Sta operando una nostra squadra di tecnici specializzati nella rilevazione dell’agibilità degli edifici e altre strutture di sostegno sono pronte a partire, tra cui un campo per 150 persone. Nello stesso tempo accompagneremo anche l’impegno di solidarietà dei cittadini e delle Istituzioni locali dell’Emilia-Romagna, che certamente non mancheranno come sempre accaduto in analoghi momenti difficili".Conferenza straordinaria delle Regioni Il presidente della conferenza delle Regioni, Vasco Errani, ha convocato per le ore 14 di oggi una seduta straordinaria per esaminare le iniziative da assumere dopo il sisma che ha colpito l’Abruzzo. La seduta si terrà nella sede di via Parigi 11, a Roma. Per le ore 18, invece, è stata convocata dal ministro per gli affari regionali, Raffaele Fitto, una seduta straordinaria della conferenza unificata a Palazzo Chigi, alla quale è previsto partecipi il presiedente del Consiglio Silvio Berlusconi. Nella seduta infatti, il presidente del Consiglio darà un’informativa in merito all’evento sismico che ha interessato la regione Abruzzo e sul coordinamento da parte del Governo delle iniziative di aiuto da parte di regioni e delle autonomie locali.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet