Errani: “Case sfitte agli sfollati”


4 GIU. 2012 – Insieme, senza calare nulla d’alto, pensando soprattutto alla salvaguardia delle comunità. Sono le linee guida che ispirano l’azione della Regione, in questa difficile fase, tra emergenza che continua e ricostruzione da avviare il prima possibile. Tre le fasi, descritte ieri dal presidente Vasco Errani. La prima, in corso, è quella della valutazione dei danni e del censimento delle case inagibili, sulla base della quale decidere come organizzare la ricostruzione. “Non escludiamo nulla a priori”, ha detto Errani. Tra le ipotesi operative, che saranno vagliate già l’8 giugno in una riunione tecnica con i dirigenti dell’Unione Europea, anche un piano per mettere a disposizione degli sfollati le case sfitte. Senza dimenticare la priorità da dare alla ricostruzione delle strutture pubbliche lesionate dal sisma: scuole, ospedali e municipi.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet