Eridania annuncia 162 mobilità


Il 30 giugno, al termine della cassa integrazione che “le leggi vigenti non consentono di prorogare ulteriormente”, Eridania Sadam – produttrice di zucchero del Gruppo Maccaferri – avvierà “la procedura di mobilità per 162 lavoratori, dipendenti presso i siti ex saccariferi di Castiglion Fiorentino nell’Aretino, Celano, nell’Aquilano, Fermo, nel Fermano, e Jesi nell’Anconetano”. Lo comunica, in una nota, lo stesso gruppo emiliano. A giudizio di Eridana Sadam, le motivazioni “che determinano la situazione di eccedenza del personale sono connesse al drastico ridimensionamento del settore bieticolo-saccarifero italiano imposto dai regolamenti comunitari di settore del 2006, in Italia si è, infatti, passati da 19 a quattro zuccherifici, e all’impossibilità di attuare, ad oggi, i progetti di riconversione relativi ai suddetti siti, previsti dagli accordi di riconversione e dagli accordi sindacali sottoscritti. Benché, in tutti questi anni, Eridania Sadam si sia prodigata fattivamente per attuare tali progetti – viene aggiunto – tutti gli sforzi compiuti sono rimasti senza esito, non essendosi giunti all’ottenimento dei titoli abilitativi necessari al fine di poter realizzare i progetti di riconversione e poter sostenere il ricollocamento dell’attuale organico”. Ad ogni modo, chiosa la nota, Eridania Sadam “conferma il proprio intendimento di perseguire con determinazione il positivo completamento degli iter autorizzativi in corso, nell’ottica di consentire la creazione delle condizioni per la futura riassunzione dei lavoratori”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet