Er.Go, prestiti fiduciari fino a 23mila euro per gli studenti universitari


BOLOGNA, 18 MAG. 2009 – Prestiti fiduciari sino a 23mila euro pro capite per gli studenti universitari dell’Emilia-Romagna, senza la necessità di presentare garanzie e a condizioni particolarmente agevolate. E’ quanto propone Er.Go, l’Azienda Regionale per il Diritto agli Studi Superiori dell’Emilia Romagna, che con questa tipologia di prestiti punta ad allargare ulteriormente la quota di studenti che godono di aiuti finanziari per il periodo degli studi e che si affianca agli altri servizi e benefici – tra cui le borse di studio e l’alloggio – che l’Azienda già eroga sulla base del Bando 2008/2009. Entro il 29 maggio gli studenti possono presentare domanda, collegandosi al sito www.er-go.it per scaricare l’apposito bando.Per l’anno accademico 2008/2009 sono previsti 680 prestiti. Di questi, 250 andranno agli studenti iscritti a corsi di laurea, di laurea specialistica, di laurea specialistica a ciclo unico, di laurea magistrale e di laurea in Scienze della Formazione Primaria e ai Diplomi di primo e secondo livello degli Istituti dell’Alta Formazione Artistica e Musicale, 60 saranno per i dottorati di ricerca, 20 per le Scuole di specializzazione e 350 per i master.Gli importi dei prestiti fiduciari potranno arrivare fino a un massimo di 7.800 euro per gli studenti iscritti all’ultimo anno, 15.600 per gli iscritti al penultimo anno e 23mila per gli iscritti al primo anno di dottorato di ricerca o al terzultimo anno delle scuole di specializzazione. L’importo massimo per i master, invece, è di 8.500 euro. Il prestito allo studente, sulla base delle graduatorie predisposte da Er.Go, sarà reso disponibile su un conto corrente di Unicredit, l’istituto bancario che si è aggiudicato il servizio di erogazione dei prestiti. Gli studenti dovranno rispondere a una serie di requisiti generali, economici e di merito e, una volta esaurito il periodo degli studi, dovranno restituire il prestito entro un massimo di 5 anni nel caso di iscrizione ai master o entro il limite massimo di 17 anni per tutti gli altri corsi di studi. I prestiti sono cumulabili con le borse di studio, gli assegni formativi e i contribuiti messi a concorso da Er.Go, ma non con altre tipologie di prestiti concessi dalle Università o da altri soggetti pubblici o privati.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet