Epifani: la rinascita della sinistra non sarà rapida


REGGIO EMILIA, 13 MAG. 2009 – "La sinistra italiana e la sinistra europea hanno tanti problemi. Non sarà una rinascita rapida". Così il segretario generale della Cgil, Guglielmo Epifani, ha risposto a Reggio Emilia ai giornalisti che gli hanno chiesto una valutazione su una rinascita della sinistra dopo la perdita di consensi delle ultime prove elettorali. "Sarà un cammino un po’ lungo – ha detto ancora Epifani – ma l’importante è riprendersi e camminare bene e, per farlo, bisogna ripartire dal lavoro. I partiti devono recuperare il rapporto col lavoro, che è sempre stato a fondamento dell’identità di quelli progressisti e democratici e della sinistra. In qualche modo questo si è allentato e va recuperato". Ma perché – hanno chiesto i giornalisti – la sinistra è in grande crisi mentre la Cgil tiene? "La Cgil è un sindacato e quando un sindacato fa il suo mestiere e tiene alla sua autonomia esprime una funzione sociale fondamentale – é stata la risposta – anche in questa crisi la Cgil ha il suo ruolo"."Alle elezioni amministrative siamo interessati a che le Giunte di centrosinistra possano essere riconfermate ed essere chiamate a governare, perché hanno dato buona prova sui temi del lavoro, degli anziani, dei diritti di cittadinanza", ha detto Epifani. "Spero – ha aggiunto – che ci sia uno sforzo particolare per riuscire in questo obiettivo".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet