Enoteca Emilia Romagna inaugura il 2018 in Russia


La prima trasferta internazionale del 2018 porterà Enoteca Regionale Emilia Romagna in Russia, alla fiera Prodexpo di Mosca dal 5 al 9 febbraio.

Con più di 2100 espositori provenienti da 58 Paesi di ogni continente e 100mila mq di superficie, Prodexpo è la più grande fiera internazionale di prodotti alimentari, bevande e materie prime per il mercato russo e dell’Est Europa. L’edizione del 2017 ha registrato la partecipazione di oltre 55.000 professionisti del settore.

Enoteca Regionale, che sarà “capitanata” dal Direttore Ambrogio Manzi, sempre presente a tutti gli appuntamenti fieristici in giro per il Mondo, proporrà nel proprio stand un interessante banco d’assaggio con i vini delle aziende: Enio Ottaviani di San Clemente (Rn), San Patrignano di Coriano (Rn), Castelluccio di Modigliana (Fc), Fattoria Zerbina di Marzeno di Faenza (Ra), Branchini di Toscanella (Bo), Cantina Poletti di Imola (Bo), Cantine Sgarzi di Castel San Pietro Terme (Bo), Podere Riosto di Pianoro (Bo), Tenuta Folesano di Marzabotto (Bo), Cantina di Carpi e Sorbara (Mo), Gavioli Antica Cantina di Nonantola (Mo), Medici Ermete & Figli di Gaida (Re).

A Mosca in rappresentanza dell’Emilia Romagna enologica sarà presente anche il Gruppo Cevico con un proprio stand.

Gli scambi commerciali fra Russia e Italia negli ultimi anni hanno subito un forte arresto a causa della crisi economica che ha colpito la nazione e dall’embargo totale che si mantiene in Russia per una importante lista di prodotti agroalimentari (non tutti) con il divieto all’ingresso. Fortunatamente il vino non è stato soggetto a tale restrizione. La leadership italiana resta molto salda, con una quota del 28% del mercato, dieci punti in più della Francia e della Spagna appaiate al 18% (fonte: I numeri del vino su dati UN Comtrade 2016).

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet