Enac revoca assegnazione scalo di Forlì


L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile rende noto che, con provvedimento datato 20 marzo 2017, ha revocato l’aggiudicazione della gara per la gestione dell’Aeroporto di Forlì alla società Air Romagna.
Nel 2015, infatti, la società Air Romagna era risultata aggiudicataria della procedura pubblica selettiva per l’affidamento della gestione totale dello scalo per la durata di trent’anni, ma non si sono mai consolidate le condizioni necessarie per l’affidamento della gestione dello scalo.

Air Romagna, la società gestita dall’americano Robert Halcombe, aveva conseguito per la gestione dell’aeroporto di Forlì. La decisione di Enac fa seguito ad un’ispezione sullo scalo forlivese effettuata nei giorni scorsi per verificare la situazione di eventuale inadempienza. Ispezione dall’esito scontato dato che l’aeroporto è inattivo da anni, nonostante Halcombe si fosse impegnato di riaprire lo scalo di Forlì ai voli entro il marzo 2015. “Un passo doveroso – è il commento del parlamentare forlivese Marco Di Maio sulla sua pagina Facebook – dopo oltre due anni di impegni disattesi, illusioni ai limiti della presa in giro. Ora occorre lavorare in maniera compatta per ottenere un nuovo bando per la gestione dello scalo: sarà un modo per dare un’ultima chance all’aeroporto, per verificare l’effettiva volontà dei diversi privati che si dicono seriamente interessati (se solo lo fossero stati, concretamente, anche tre anni fa, non si sarebbe arrivati a questo punto), per provare a fare del ‘Ridolfi’ ciò che apparirebbe come naturale, ovvero la seconda pista dell’aeroporto di Bologna”.

Riproduzione riservata © 2017 viaEmilianet