In Emilia Romagna il mattone tiene


Il mercato immobiliare dell’Emilia Romagna ha chiuso il 2017 come un anno positivo: se i costi delle abitazioni in vendita nella regione risultano quasi stabili rispetto al 2016, perdendo appena lo 0,4%, fanno meglio i canoni di locazione con un +1,1% sull’anno. Questa è la maggiore evidenza dell’Osservatorio di Immobiliare.it sul mercato residenziale della regione. I costi degli affitti risultano in aumento in tutte le principali città dell’Emilia Romagna, mentre per i prezzi di vendita in alcune l’anno si è chiuso ancora in negativo.
Oltre a essere la città con i migliori risultati fra quelle della regione, Bologna ha meritato una menzione d’onore anche a livello nazionale. I costi degli immobili in vendita infatti sono cresciuti del 3,8% su base annua, mentre i canoni di locazione hanno chiuso il 2017 con un +2,3%. Per chi intende comprare casa a Bologna, la richiesta media è pari a 2.657 euro/mq, mentre per le locazioni si spendono 11,39 euro/mq.
Carlo Giordano, Amministratore Delegato di Immobiliare.it ha dichiarato: «Il caso virtuoso di Bologna è stato generato da un territorio piuttosto concentrato, una forte vocazione al terziario e il peso di grandi interventi, come il distretto FICO. Questi fattori si sono sommati a valori immobiliari che, anche negli anni della crisi, non hanno subito oscillazioni forti come quelle di altri grandi centri».
Nonostante durante il corso dell’anno i prezzi siano scesi del 4%, è quello di Rimini il secondo mercato più caro dell’Emilia Romagna per chi vuole acquistare casa: qui la cifra media richiesta è pari a 2.450 euro/mq.
Particolarmente positivo l’andamento dei prezzi rilevato a Modena e Reggio Emilia, dove i valori sono cresciuti su base annua rispettivamente del 2,3% e 3,2%.
A esclusione della già citata Rimini, in tutte le altre città in cui i valori immobiliari sono risultati in calo nel 2017 le oscillazioni non hanno superato il -2%.
Il calo maggiore si è rilevato a Piacenza (-1,9%) e a Ravenna (-1,6%). Per acquistare casa in questi due centri si spendono in media rispettivamente 1.491 e 1.873 euro/mq.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet