Emilia-Romagna, le Termesi aprono al mercato russo


BOLOGNA, 30 NOV. 2012 – Una selezione di cinque località termali dell’Emilia-Romagna parteciperà – martedì prossimo a Mosca alla Sala Bianca all’interno del Complesso di Cristo Salvatore – a un workshop dedicato a questo settore turistico organizzato dall’Enit. L’iniziativa, promossa dall’Unione di prodotto Terme e Benessere in collaborazione con Apt Servizi, vedrà presenti nella capitale russa rappresentanti delle Terme della Salvarola, del Grand Hotel Terme della Fratta, del Consorzio Riccione Terme & Benessere, delle Terme di Cervia, del Grand Hotel Terme di Castrocaro. Dopo la partecipazione al workshop Enit, l’azione promozionale in Russia dell’offerta termale dell’Emilia-Romagna proseguirà con una cena presso il ristorante italiano "Casta Diva" dove sono attesi 20 buyer russi. Nella prima parte è prevista la presentazione del prodotto Terme dell’Emilia Romagna (338.427 gli arrivi termali 2011 con una crescita del 3,8% del segmento benessere) con proiezione di materiale filmato e interventi del presidente dell’Unione di Prodotto Terme Iglis Bellavista e del professor Umberto Solimene, direttore della Scuola di Specializzazione in Idrologia Medica/Medicina termale preso l’Università degli Studi di Milano. Seguiranno brevi incontri commerciali (tra i rappresentanti delle cinque località termali regionali e i buyer russi presenti) e la cena a base di eccellenze enogastronomiche dell’Emilia Romagna. Durante la serata saranno estratti tra i buyer soggiorni-premio in regione offerti dalle Terme di Salvarola, Consorzio Riccione Terme & Benessere, Grand Hotel Terme della Fratta, Terme di Cervia e Grand Hotel Terme di Castrocaro.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet