Emilia-Romagna, l’agenzia Moody’s conferma la buona valutazione del 2007


BOLOGNA, 9 FEB. 2009 – L’Agenzia di rating Moody’s ha valutato la gestione economico-finanziaria della Regione Emilia-Romagna, confermando per il 2008 la classificazione del 2007: AA2. Il giudizio di Moody’s – ha commentato il presidente Vasco Errani – è "la conferma della buona amministrazione, del rigore e dell’attenzione nell’impiego delle risorse pubbliche, che è tradizione e consuetudine dei nostri territori. Una pubblica amministrazione efficiente ed efficace, al servizio dei bisogni e delle esigenze dei cittadini e delle imprese, è essenziale per lo sviluppo economico e sociale del nostro territorio. Questo – ha concluso – è lo spirito che ha guidato e continuerà a guidare il nostro lavoro". Il referto di Moody’s – spiega una nota – descrive i punti di solidità e di efficienza della gestione amministrativa e la prudente situazione debitoria, particolarmente apprezzata in questa fase economica. Inoltre sono riconosciute le potenzialità della Regione nel caso in cui il processo di decentramento e di maggiore autonomia finanziaria trovi concreta attuazione al termine della discussione e del confronto con il Governo e il Parlamento. Rilevanti sono considerati i risultati di equilibrio e controllo della spesa sanitaria e la gestione trasparente.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet