Emilia-Romagna: il turismo contro la crisi


BOLOGNA, 16 GIU. 2009 – L’Emilia-Romagna contro la crisi prova a giocare la carta della convenienza. Meta turistica da 42 milioni di presenze annue la Regione ha lanciato oggi la nuova campagna di comunicazione rivolta, per l’estate 2009, al mercato Italia, e lo ha fatto puntando su uno dei suoi personaggi più popolari, Paolo Cevoli.“LA VACANZA CHE VUOI, QUI PUOI”La campagna di comunicazione è stata presentata in Regione dall’Assessore regionale al turismo e commercio Guido Pasi. “In un anno difficile come il 2009 – ha dichiarato Pasi – era necessario intervenire in modo concreto a sostegno del turismo: abbiamo stanziato 10 milioni di euro in assestamento di bilancio per azioni immediatamente riscontrabili come questa campagna rivolta all’Italia che mira a compensare la crisi di mercati come la Russia e l’Inghilterra e i finanziamenti sulla legge 40 per ristrutturare alberghi e strutture ricettive. La nostra concretezza andrebbe imitata a livello nazionale, dove ancora manca un portale che coniughi promozione e commercializzazione”. Sono intervenuti anche Andrea Babbi ricordando i riscontri positivi della recente campagna in Germania (“l’Emilia-Romagna risponde ora alla crisi con un’efficace sinergia tra operatori privati e enti pubblici”) e Massimo Gottifredi (“anche grazie al portale www.visitemiliaromagna.com siamo leader nel coniugare commercializzazione e promozione del territorio”), rispettivamente amministratore delegato e presidente di Apt Servizi Emilia-Romagna.Sono intervenuti anche Roberto Franchini, Direttore dell’Agenzia stampa e informazione della Regione, Alessandro Giorgetti presidente di Federalberghi Emilia-Romagna e Marco Pasi, amministratore del portale e rappresentante di Confesercenti e Asshotel. Paolo Cevoli si è definito un romagnolo tipico nel fisico e nel carattere (anzi con la pelata e il mento sporgente ha ammesso di ricordare un altro romagnolo, più famoso ma meno simpatico) a cui piace “star bene e far star bene gli altri”: il segreto dell’ospitalità made in Emilia-Romagna.LA CAMPAGNA DI COMUNICAZIONEPaolo Cevoli presta volto (e voce) alla campagna stampa, radiofonica e via web che coinvolgerà fino alla fine di luglio, i principali periodici italiani e sette emittenti radiofoniche nazionali. Si prevede che l’azione di comunicazione così distribuita sia in grado di totalizzare, complessivamente, oltre 231 milioni di “contatti”.Quattro i soggetti scelti per la campagna, corrispondenti alle quattro destinazioni della vacanza in Emilia Romagna: Riviera, Terme, Appennino e Città d’Arte. La campagna di comunicazione è promossa da Regione Emilia Romagna e APT Servizi.Riconosciuta sempre “accogliente” e “conveniente” per tutte e quattro le destinazioni, la vacanza in Emilia Romagna promossa su stampa e radio diventa, a seconda del soggetto, anche divertente (per la riviera), rilassante (alle terme), rinfrescante (Appennino) e sorprendente (città d’arte). La campagna di comunicazione veicola la varietà di opportunità che contraddistinge ogni destinazione attraverso le immagini e gli spot radio dove Cevoli è di volta in volta, bagnino, escursionista in mountain bike, turista culturale o ospite termale, citando le mille opportunità della vacanza “made in Emilia Romagna”. CENTINAIA DI PROPOSTE SUL PORTALE TURISTICOLa campagna rimanda alle proposte di soggiorno offerte da www.visitemiliaromagna.com, primo portale turistico dell’Emilia Romagna dedicato alle prenotazioni on line, che presenta 154 pacchetti all inclusive e oltre 700 proposte di soggiorno da oltre 1.000 alberghi. I pacchetti spaziano da “La Notte Rosa lunga una settimana!” (sette notti con trattamento di pensione completa in hotel 3 e 4 stelle, drink di benvenuto, piscina; servizio spiaggia con ombrellone e lettini, biciclette, parcheggio interno, a partire da 406 euro a persona), al pacchetto “Sapori benessere e natura a Salsomaggiore Terme” (due soggiorni in hotel 3 e 4 stelle, ingresso in piscina termale, cena tipica emiliana, visita Museo del Prosciutto di Parma a Langhirano e Museo del Parmigiano Reggiano a Soragna a con degustazione – visita Orto Botanico Gavinell di Salsomaggiore a partire da 120 euro a persona), passando per “Weekend Visita Bologna” (soggiorno di due notti per due persone in hotel 4 Stelle Superior, colazione inclusa, visita guidata ai musei civici di Bologna e visita guidata della città, giro turistico in Open Bus, i bambini alloggiano gratuitamente fino a 12 anni di età, a partire da 143 euro a persona), per finire con “E…state in Appennino” (4 giorni 3 notti per due adulti + un bambino fino a 8 anni in camera tripla in hotel 3 stelle con trattamento di mezza pensione, un fast ticket per l’Adventure Park Cimone, a Sestola nel modenese, e 1 grigliata in famiglia al lago a partire da 419 euro complessivi). LA VACANZA A PORTATA DI MOUSESul portale dell’offerta ricettiva regionale sono prenotabili 8.000 camere per un totale di 22.500 posti letto: basta un click su www.visitemiliaromagna.com, primo portale turistico dell’Emilia Romagna dedicato alle prenotazioni on line, per avere immediatamente a disposizione pacchetti vacanza, offerte hotel e soggiorni proposti da oltre 1.000 hotel, tra esercizi aderenti ai Club di Prodotto della Regione (35 sono i Club già presenti sul portale ) e alberghi online. Attraverso un menù dalla grafica semplice e intuitiva è possibile accedere alla varie sezioni del sito, dal “Prenota on line”, dedicato all’acquisto dei soggiorni alberghieri tramite carta di credito, a “Scopri l’Emilia Romagna”, in cui è possibile trovare informazioni, gallerie fotografiche e video multimediali dedicati alle eccellenze turistiche del territorio. Il sito si rivolge al bacino di 52 milioni di presenze turistiche della regione, “aprendosi” anche ai mercati esteri. Già consultabile nelle versioni in inglese e tedesco, www.visitemiliaromagna.com sarà prossimamente pronto anche per il mercato francese e spagnolo. Nella home page è anche disponibile un calendario costantemente aggiornato dei principali eventi in regione e tutte le informazioni utili al turista, dalle previsioni meteo della regione alla mappa di autostrade, stazioni ferroviarie e aeroporti.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet