Emilceramica: i sindacati accusano l’azienda


FIORANO (MO), 2 FEB. 2010 – Emilceramica ha formalmente aperto una procedura di mobilità anche nei confronti di alcuni dipendenti degli uffici commerciali degli stabilimenti di Fiorano, contravvenendo gli impegni assunti. E l’accusa che lanciano, con grande preoccupazione, Femca-Cisl, Filcem-Cgil, Uilcem-Uil e la Rsu. I sindacati ricordano infatti di aver avviato un confronto sulla situazione degli uffici commerciali già nelle scorse settimane, quando avevano manifestato contrarietà per la scelta dell’impresa di collocare a zero ore dei lavoratori commerciali. "Quanto accaduto non fa che accrescere la preoccupazione dei lavoratori – si legge in una nota – Femca-Cisl, Filcem-Cigl, Uilcem-Uil e la Rsu chiedono all’azienda e a Confindustria Modena di agire con senso di responsabilità per gestire la difficile fase che si è determinata in Emilceramica, definendo congiuntamente gli strumenti utili a evitare licenziamenti per il periodo previsto di due anni come previsto a marzo 2009, anche in coerenza con il ‘Patto per attraversare la crisi’ sottoscritto a livello regionale da tutte le associazioni nella primavera 2009". Per questo, spiegano, "é necessario stringere i tempi per la verifica congiunta presso il Ministero relativamente alla Cigs e mantenere gli impegni assunti per salvaguardare tutti i lavoratori del gruppo".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet