Emilceramica, blocco delle merci contro i licenziamenti


MODENA, 9 FEB. 2009 – Presidio permanente dello stabilimento di Emilceramica a Solignano di Castelvetro, con blocco delle merci in entrata e uscita. Questa la nuova iniziativa di lotta decisa dall’assemblea dei lavoratori riuniti per contrastare la decisione aziendale di confermare i 116 licenziamenti nello stabilimento modenese. In un incontro che si è tenuto la settimana scorsa nella sede di Confindustria Modena, la direzione aziendale di Emilceramica ha ribadito infatti la volontà di procedere in tempi brevi al licenziamento collettivo di 116 lavoratori dello stabilimento di Solignano di Castelvetro, nonostante le richieste sindacali di prendere in considerazione soluzioni alternative utilizzando gli ammortizzatori sociali. I sindacati e le Rsu hanno chiesto l’apertura di un tavolo istituzionale che coinvolga i Comuni di Castelvetro e di Fiorano, oltre che le istituzioni provinciali e regionali, per tutelare lavoratori e continuità produttiva. "A fronte dell’indisponibilità da parte della direzione aziendale di condividere con la delegazione sindacale l’utilizzo di strumenti di governo straordinari della situazione di crisi – hanno scritto in una nota –  è necessario individuare tutte le soluzioni utili allo scopo di tutelare i lavoratori e di garantire la continuità aziendale e per valutare l’impatto sociale delle decisioni aziendali relative al calo occupazionale e alla diminuzione delle retribuzioni dei lavoratori Emilceramica".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet