Emil Banca conferma Magagni. Il nuovo cda


C’è anche il modenese Carlo Piccinini, presidente di Confcooperative Modena e vicepresidente della Cantina di Carpi e Sorbara, nel nuovo consiglio di amministrazione di Emil Banca. Piccinini è stato eletto ieri dagli oltre 2.600 soci arrivati da tutte e sei le province in cui è presente la nuova Emil Banca dopo l’incorporazione del Banco Cooperativo Emiliano (Modena, Bologna, Ferrara, Reggio Emilia, Parma e Mantova). I soci hanno confermato l’incarico di presidente a Giulio Magagni, già al timone della vecchia Emil Banca dal 2008. Come vicepresidenti sono stati eletti Graziano Massa e Paola Pizzetti, prima donna a rivestire questa carica nella storia di Emil Banca.

Sono dodici i consiglieri che guideranno per i prossimi tre anni una delle banche di credito cooperativo più importanti del Paese.

Durante l’assemblea generale, la prima delle due banche unite, i soci hanno approvato il bilancio della vecchia Emil Banca, che ha chiuso il 2016 con un utile di oltre 2 milioni di euro (+6,6% sul 2015), e votato l’adesione della nuova Emil Banca al gruppo cooperativo nazionale proposto da Iccrea Banca.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet