Emak, 5,8 milioni gli utili nel bilancio 2011


REGGIO EMILIA, 23 APR – Dividendo a 0,025 euro per azione in pagamento dal 7 giugno: lo ha deciso l’assemblea ordinaria degli azionisti di Emak Spa (macchine per il verde e il giardinaggio). L’assemblea della società di Bagnolo in Piano (Reggio Emilia), quotata in Borsa, sotto la guida del presidente Fausto Bellamico ha rinnovato l’autorizzazione all’acquisto e alla disposizione di azioni proprie, fino a un massimo di 9.000.000 di azioni, pari a circa il 5,490% dell’attuale capitale sociale.L’esercizio 2011 di Emak ha registrato ricavi netti consolidati pari a 204,4 milioni, rispetto ai 206,8 del 2010. L’Ebitda si è attestato a 17,5 milioni, rispetto ai 23,5 del 2010: l’utile netto consolidato del 2011 è di 5,8 milioni, contro 11,6 milioni dell’esercizio precedente. Importanti le acquisizioni portate a termine da Emak nel corso del 2011. A partire dal 1 ottobre 2011 è entrata a far parte del perimetro di consolidamento la società ucraina Epicenter LLC.. In data 22 dicembre 2011 la Emak S.p.A. ha finalizzato l’acquisizione, dal correlato Gruppo Yama, del Gruppo Tecomec, del Gruppo Comet, di Sabart e Raico, delle quali sono stati consolidati solo i dati patrimoniali. L’operazione è stata finanziata per larga parte attraverso un aumento di capitale.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet