Elettric80, nuovo stabilimento


Un nuovo stabilimento sorgerà al posto di una ceramica dismessa vent’anni fa, con un investimento complessivo di 12 milioni, e da giugno 2019 creerà circa 130-150 posti di lavoro: accade a Faggiano di Viano, nell’area reggiana delle ceramiche, ed è il nuovo obiettivo di Enrico Grassi, presidente di Elettric80 e Bema, aziende divenute punto di riferimento internazionale per soluzioni automatizzate per l’industria, veicoli a guida laser, robotica avanzata. “Negli ultimi due anni – spiega Grassi – abbiamo raddoppiato il fatturato, che da 150 milioni di euro è arrivato a 300 milioni. E’ molto inusuale, nel settore della logistica integrata, raggiungere questi traguardi”. Sul fronte occupazionale – aggiunge – “registriamo una notevole crescita interna e negli ultimi tre anni abbiamo assunto quasi 230 persone nella sede di Viano e nelle 11 filiali nel mondo. In questi anni abbiamo compiuto un percorso importante, iniziato ufficialmente nel ’92 con il mio socio Vittorio Cavirani. Oggi sono circa 850 i dipendenti impegnati in Elettric80 e Bema”. “Ho creduto in un progetto dove sono coinvolti molti giovani che hanno trovato il loro futuro”, sottolinea, parlando degli investimenti compiuti nel territorio reggiano. “Sono contento perché siamo riusciti ad aiutare questi ragazzi. Non vogliamo però nessuna medaglia”.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet