Egicon, nuova sede dopo il terremoto


Inaugurata questa mattina la nuova sede di Egicon, a Mirandola, impresa che in poco tempo si è affermata nel comparto della progettazione e produzione di sistemi elettronici, con importanti clienti in Italia (da Ferrari a Ducati, società multiutilities e del biomedicale) e all’estero. Fondata solo 5 anni fa, l’azienda ha puntato sull’innovazione superando brillantemente anche le difficoltà del post terremoto. Nel nuovo stabilimento di via della Posta Vecchia, a San Giacomo Roncole, lavorano infatti 39 persone (molti gli ingegneri), un numero di addetti superiore alla situazione precedente il sisma.

 

Al taglio del nastro ha preso parte la presidente dell’Assemblea legislativa, Palma Costi. “Come spesso mi capita visitando i territori della nostra regione, anche questa mattina ho visto un’azienda meravigliosa- afferma Costi- guidata da persone preparatissime, così come coloro che vi lavorano all’interno. Un’azienda che ha potuto nascere anche grazie al sostegno in avvio della Regione e degli enti locali. E ancora una volta, in Emilia, un’azienda che rinasce dopo il sisma, con una sede nuova, moderna, un’azienda più grande e con un numero maggiore di dipendenti rispetto a prima. Un altro piccolo grande esempio- chiude la presidente dell’Assemblea legislativa- della forza del tessuto socio-economico regionale, in un momento in cui lo sforzo massimo delle istituzioni, lo ribadisco, deve comunque concentrarsi sul binomio imprese e lavoro”.

 

 

Lo sviluppo di Egicon è stato possibile anche grazie agli strumenti messi a disposizione dalla Regione e dalla Provincia di Modena per le start-up.

 

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet