Editoria, rischio licenziamenti per L’Informazione ed E’ Tv


26 OTT. 2011 – Rischio di pesanti tagli nel gruppo televisivo Rete 7 spa e nell’Editoriale Bologna srl, che fanno capo all’imprenditore Nino Spallanzani. Rete 7 – lo ricordiamo – controlla le emittenti ‘È tv Emilia Romagna’ ed ‘È tv Marche’, mentre l’Editoriale Bologna comprende i tre quotidiani ‘L’Informazione’ di Reggio, Modena e Bologna.
 In due incontri con le organizzazioni sindacali di categoria, l’azienda ha confermato gli esuberi previsti dal piano di crisi presentato nelle scorse settimane che prevede un esubero di 14 dipendenti su 42 in televisione e di 22 su 44 nei giornali.Per i sindacati, la pregiudiziale all’avvio del confronto è il ritiro dei licenziamenti, mentre l’azienda si è resa disponibile ad attivare gli ammortizzatori sociali e ha comunicato la disponibilità per quanto riguarda i giornalisti del giornale Editoriale Bologna e della tv Rete 7 di attivare la cassa integrazione in deroga senza rotazione. Il sindacato dei giornalisti ha respinto la proposta aziendale e ha chiesto di rinnovare per un anno il contratto di solidarietà, attualmente applicato, che scadrà a novembre.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet