Eco.Geri anticipa la cassa integrazione


In attesa che l’Inps chiarisca definitivamente la situazione, sarà l’azienda Eco.Geri ad anticipare la Cassa Integrazione ai propri dipendenti. È questo il succo dell’accordo siglato nei giorni scorsi tra Provincia di Modena, Comune di Finale Emilia, Filctem-Cgil ed Eco.Geri. L’azienda – che opera nel settore della raccolta, riciclaggio, lavorazione e stoccaggio di materiali plastici di scarto – ha visto la propria sede produttiva di via Napoli resa inagibile dalle scosse del 20 e 29 maggio ed è in contenzioso con l’Inps che non ha accettato le richieste di cassa integrazione per sisma da luglio 2013, generando gravi problemi ai dipendenti ed alle loro famiglie. In attesa che la questione trovi finalmente una definizione, l’assessore alle Attività Produttive di Finale Emilia Angelo d’Aiello, in collaborazione con l’assessore provinciale alla Formazione e Lavoro Cristina Ceretti e l’organizzazione sindacale Filctem-Cgil, è riuscito ad individuare una soluzione ponte. L’azienda Eco.Geri ha infatti accettato di anticipare ai propri dipendenti ancora in forze una parte di quello che sarà il contributo che dovrebbe arrivare dalla cassa integrazione per sisma.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet