Eco-bollette Hera, superata quota 50 mila


Il progetto di Hera “Regala un albero alla tua città”, nato nel novembre 2012 per promuovere il passaggio dalla bolletta cartacea a quella on-line legando il risultato alla piantumazione di alberi, ha raggiunto e superato le 50.000 adesioni. E lo ha fatto con un anno di anticipo rispetto agli obiettivi iniziali. Ad oggi sono già quasi 53.000 le famiglie che hanno deciso di ricevere la bolletta in formato elettronico. Il che vuol dire che presto saranno quindi 1.000 gli alberi già messi a dimora, la metà di quanto previsto nell’intero progetto. La campagna di sensibilizzazione ha una durata quadriennale e si concluderà nel 2016, con l’obiettivo finale di arrivare a quota 100.000 passaggi a bollette on-line: al posto della bolletta cartacea i clienti riceveranno un file pdf nella propria casella di posta elettronica.

 

La scelta ecologica (si evita l’utilizzo di carta e vengono impegnate minori risorse per spedizione e trasporto) verrà premiata con la piantumazione di 2.000 alberi complessivi (uno ogni 50 adesioni) nelle aree individuate dai Comuni che collaborano con Hera alla realizzazione dell’iniziativa attraverso azioni di sensibilizzazione e informazione nei confronti della propria cittadinanza. “La bolletta on-line porta benefici rilevanti rispetto alle tradizionali bollette cartacee”, sottolinea Hera in una nota: le circa 53.000 adesioni raggiunte, “permetteranno di evitare gia” ora l”utilizzo di oltre 1.250.000 fogli di carta all”anno”.

 

Con il raggiungimento delle prime 25.000 adesioni, nell’area di Bologna sono stati messi a dimora 65 alberi e oltre 100 saranno piantati entro la primavera 2014 nei Comuni che hanno ottenuto i migliori risultati: San Lazzaro, primo assoluto in numero di adesioni al progetto, Bologna, S.Giovanni in Persiceto, Granarolo e Pianoro. Le aree scelte per la piantumazione, proposte dai Comuni aderenti, sono state individuate sulla base di criteri che tengono conto degli specifici benefici ambientali e sociali che la realizzazione di un’area verde può apportare al territorio di appartenenza.

 

A Bologna la scelta per l’intervento è caduta sul Parco Nicholas Green, 7.000 metri quadri di verde nel quartiere Saragozza in cui prossimamente verranno messi a dimora tigli ed olmi; a S.Lazzaro il Parco Mondani di via Bellaria si è arricchito di olmi, tigli, frassini e bagolari; a S.Giovanni frassini e tigli nell’area verde Le Budrie, mentre il Comune di Pianoro ha scelto un”area verde cittadina con ciliegi, bagolari, frassini ed altre specie. A Granarolo i tigli faranno ombra nel viale di ingresso alla Parrocchia di San Vitale. In primavera eventi di inaugurazione aperti ai cittadini chiuderanno gli interventi di piantumazione.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet