E’ tempo di saldi estivi,ma i consumi calano


MODENA, 6 LUG. 2012 – Grazie a un coordinamento tra le Regioni la data è stata concordata a livello nazionale. Anche in Emilia-Romagna, quindi, i saldi estivi inizieranno domani, sabato 7 luglio, e dureranno esattamente sessanta giorni, fino al 4 settembre. Un appuntamento tradizionale che quest’anno però andrà in scena in tono minore. L’effetto Imu, le tasse e i balzelli introdotti dal Governo, la crisi ancora in corso e la scarsa fiducia degli italiani nel futuro economico contribuiranno infatti ad un calo degli acquisti che il Codacons stima intorno al 20 per cento, e che arriva tra l’altro dopo il crollo del 15 per cento già registrato lo scorso anno. Confcommercio prevede una spesa di 250 euro per ognuna delle 15 milioni di famiglie italiane che si metteranno in cerca di capi scontati. Una spesa procapite di poco superiore ai 100 euro. La divisione modenese della confederazione ribadisce per l’occasione la sua contrarietà all’aumento programmato delle aliquote Iva, da evitare per poter sperare in una possibile ripresa dei consumi. Preoccupata è infine Fismo-Confesercenti Modena, che sottolinea il rischio che i saldi passino inosservati per via delle promozioni e dei ribassi lanciati già da un mese dai negozi cittadini. La raccomandazione per i consumatori è quindi privilegiare la ricerca della qualità dei prodotti e la professionalità degli operatori

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet