E’ morto Lauro Ferrarini


© TELEREGGIOREGGIO EMILIA, 29 SET. 2010 – Lauro Ferrarini era nato il 16 settembre 1930 da una famiglia di agricoltori di Quattro Castella. La morte lo ha colto a pochi giorni dal suo ottantesimo compleanno. Non sono ancora stati fissati i funerali, che la famiglia ha chiesto siano strettamente privati.Ferrarini si era diplomato all’istituto agrario Zanelli nel 1950 e solo un anno dopo aveva iniziato la sua attività imprenditoriale in una piccola società di macellazione, la ‘Ilsa’, poi trasformata in Salumificio Emiliano. Nel 1957 diede vita al ‘Salumificio Ferrarini’, adattando la storica villa di famiglia di Rivaltella. Ferrarini rivoluzionò il mercato mettendo in vendita prosciutti cotti senza polifosfati, che erano dannosi per la qualità e il gusto, anche se in grado di non far perdere peso al prodotto e di consentire quindi prezzi bassi. Ferrarini puntò sulla qualità diventando leader nel settore. Ora tutte le aziende lavorano con le tecniche da lui introdotte.Nel 1976 nacque la Ferrarini spa con capitale interamente della famiglia. Nel 1977 costruì a Langhirano uno stabilimento per la stagionatura del prosciutto crudo. E dodici anni dopo un secondo stabilimento capace di produrre 18mila pezzi alla settimana. Alla trasformazione dei prodotti agricoli si affiancavano tre grosse stalle di vacche da latte, il caseificio per la produzione del Parmigiano Reggiano, gli allevamenti di suini, i 1.500 ettari di terra divisi tra coltivazioni di foraggi, vigneti per la produzione di lambrusco e aceto balsamico tradizionale.
A coronamento di quest’ascesa imprenditoriale la residenza nel castello ‘Il più bello’, di Albinea, costruito alla fine del Settecento da Antonio Re, futuro governatore di Reggio e fratello del famoso agronomo Filippo Re.A Ferrarini le facoltà di veterinaria di Bologna e di Parma hanno assegnato lauree honoris causa, mentre la presidenza della Repubblica gli ha attribuito nel 1998 l’onorificenza di Cavaliere del lavoro. Nelle aziende di famiglia si sono progressivamente inseriti i cinque figli di Lauro Ferrarini, che ha costruito un vero e proprio impero dell’agro-alimentare, di cui ora è presidente il primogenito Luca.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet