E’ del ragazzo annegato domenica il corpo trovato in riva al Po


REGGIO EMILIA, 22 LUG 2009 – E’ il cadavere del 26enne Marcin Michal Smyda quello trovato ieri sera, verso le 19, sulle rive del Po. Il giovane polacco era annegato domenica pomeriggio a Boretto, nel Reggiano, mentre con alcuni connazionali stava raggiungendo una secca di sabbia, a poche decine di metri dalla riva del Po. Tradito dalla corrente, non è riuscito a risalire in superficie dopo essere stato trascinato verso il fondo, poco distante dagli impianti di prelievo d’acqua della Bonifica.Sono stati alcuni passanti, nella trafficata zona del Lido Po, a notare il corpo che galleggiava poco distante dalla riva. Forse il passaggio di un natante ha creato un movimento d’acqua che ha fatto riaffiorare il cadavere, poi recuperato da vigili del fuoco e carabinieri. Gli amici di Smyda hanno riconosciuto la salma, poi composta alla camera mortuaria dell’ospedale di Guastalla. Il giovane lavorava come bracciante agricolo stagionale in un’azienda di Brescello, lo stesso paese dove alloggiava.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet