Due forlivesi in manette per contrabbando di opere d’arte rubate


in collaborazione con Teleromagna21 FEB. 2009 – Beni ecclesiastici e di antiquariato e oggetti d’arte per un valore stimato in oltre 350 mila euro sono stati bloccati alla frontiera con la Francia dai carabinieri. Sono 47 le opere, tra cui sculture, vasi in ceramica, candelieri, olii su tela, divani, comodini, poltrone e lampadari. Erano a bordo di un autocarro e di furgone diretti oltre frontiera. Il sequestro, risalente al 28 novembre del 2008 ma del quale si è avuta notizia soltanto ora, ha portato in carcere i conducenti dei due mezzi: Salvatore Raussel, 31 anni e William Petrolani, 63 anni, di Forlì. I due erano stati inizialmente denunciati alla Procura di Sanremo per avere tentato di trasferire all’estero beni di interesse storico-artistico senza il prescritto attestato di libera circolazione. Nei loro confronti, in seguito, il tribunale di Forlì ha spiccato due ordini di custodia con l’accusa di ricettazione.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet