Ducati in paradiso: vince Stoner, Hayden terzo


DOMENICA 19 SET 2010 – Ci è voluto quasi un anno, ma alla fine la vittoria è tornata: Casey Stoner e la sua Ducati hanno vinto il MotoGP di Aragona, e hanno interrotto un digiuno che andava avanti dal GP di Malaysia 2009. Una vittoria netta e mai in discussione, nonostante la splendida forma di Daniel Pedrosa, secondo al traguardo, e impreziosita dall’ottimo terzo posto di Nicky Haiden, che ha strappato l’ultimo gradino del podio a Jorge Lorenzo a poche curve dal termine. Finalmente, dunque, la Ducati volta pagina e si ritrova a livello delle moto migliori: un eccellente viatico in vista delle ultime cinque gare del campionato e, ovviamente, dell’arrivo in Rosso di Valentino Rossi.Paradossalmente, per il Dottore le uniche notizie buone arrivano proprio dai successi dei suoi rivali ducatisti: in gara, infatti, Rossi non riesce ancora a rendere al meglio, complici gli infortuni alla spalla e alla gamba non ancora pienamente superati. Mai competitivo per tutto il weekend, Rossi ha chiuso la gara al sesto posto, a oltre 25 secondi dai primi. A questo punto, al campione di Tavullia non resta che stringere i denti fino a fine stagione e poi, con una moto nuova e con un fisico finalmente sano, concentrarsi sulla nuova avventura in Rosso.LA GARA – Alla partenza ci si aspettava il solito balzo di Pedrosa, che invece resta invischiato nel gruppo. A guadagnare la testa sono Stoner e Lorenzo, che si scambiano un sorpasso durante il primo giro. Poi però la Ducati dell’australiano vola via, senza nessuno ad inseguirla. Pedrosa compie la sua rimonta in soli tre giri, e dalla quinta posizione dopo la prima curva arriva in seconda. Lo spagnolo tenterà per tutta la gara di andare a prendere anche Stoner, ma non riuscirà mai ad annullare l’unico secondo di distacco che li ha divisi. Dietro i primi due si formano tre coppie in aperta bagarre: la prima è composta da Lorenzo e Hayden, che si giocano il terzo posto. La spunterà il texano all’ultimo giro, con uno splendido sorpasso in staccata. La seconda vede invece Andrea Dovizioso attaccare la quinta posizione di Ben Spies: in questo caso, però, il pilota italiano esagera e proprio all’ultimo giro cade ed è costretto al ritiro. Infine, Rossi contende e strappa la sesta posizione a Marco Simoncelli, sempre molto efficace nella prima parte di gara, così come costante nei suoi cali di rendimento sul finale.Al traguardo, Stoner vince davanti a Pedrosa, Hayden, Lorenzo, Spies, Rossi e Simoncelli.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet