Ducati, accordo per assunzioni e investimenti


E’ stata raggiunta l’ipotesi di accordo tra la RSU, FIM FIOM UILM di Bologna e la Direzione aziendale per il rinnovo del Contratto aziendale Ducati Motor. Questa ipotesi di accordo arriva al termine di una trattativa durata oltre un anno e mezzo, durante il quale sono state raggiunte intese importanti ed innovative come quella sul Progetto DESI (scuola duale) e quella sui turni di lavoro nel reparto lavorazioni meccaniche (che prevede anche una significativa riduzione dell’orario di lavoro), che diventano parte integrante dell’accordo. Ma soprattutto in riferimento all’occupazione si prevede un incremento di oltre 100 assunzioni a tempo indeterminato nel triennio (fra full time e part-time verticali) e si definiscono congiuntamente, in un contesto segnato da una forte stagionalità, le forme contrattuali di inserimento in azienda che favoriscono in tempi certi la stabilizzazione a tempo indeterminato. In riferimento  all’assetto industriale, l’accordo riconferma la centralità del sito di Borgo Panigale, attraverso un piano strategico di investimenti sul sito, sui prodotti e sui processi produttivi per un valore totale di 160 milioni di euro nel triennio 2015-2017. Si incrementano inoltre le valorizzazioni professionali (polivalenza e polifunzionalità) sia attraverso l’allargamento della platea dei lavoratori interessati, sia nelle quantità economiche e si introduce, in via sperimentale, un “premio di team” destinato ai reparti produttivi e che valorizza il contributo delle lavoratrici e dei lavoratori, attraverso le loro idee e la loro esperienza. “Una trattativa – commenta Marino Mazzini, segretario generale Fim Cisl Area metropolitana bolognese – durata venti mesi, una discussione lunga anche troppo, ma alla fine abbiamo sottoscritto un contratto innovativo, importante per i lavoratori di Ducati Motor, un’azienda che rappresenta un’eccellenza per il nostro questo territorio. Partecipazione, contrattazione, formazione, welfare aziendale e remunerazione sono i cardini di quest’accordo unitario che sarà sottoposto ai lavoratori venerdì 20 febbraio. Un accordo, quello concordato a Borgo Panigale, che rappresenta per il nostro territorio un modello contrattuale da seguire”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet