Dual di Carpineti, via libera al secondo anno di cassa


REGGIO EMILIA, 22 OTT. 2009 – I centosedici lavoratori della ceramica Dual di Carpineti possono tirare un sospiro di sollievo. E’ infatti stato dato il via libera al secondo anno di cassa integrazione guadagni straordinaria per cessazione di attività dell’azienda. Il decreto, come comunica una nota della Provincia di Reggio Emilia, è stato approvato nei giorni scorsi dal Ministero del Lavoro e consiste in un risultato, niente affatto scontato, “dovuto all’azione all’azione comune coordinata dalla Provincia insieme al Comune di Carpineti ed alla Comunità montana dell’Appennino Reggiano che, in collaborazione con le organizzazioni sindacali e l’azienda, hanno gestito ottimamente il piano degli esuberi dopo l’inizio, il 22 settembre 2008, della Cassa integrazione”. “Il secondo anno di Cigs per cessazione di attività – spiega la nota – viene concesso solo se entro i primi dodici mesi viene svolta la gestione positiva di almeno il 30% dell’intera forza lavoro.”Il vicepresidente della Provincia Pierluigi Saccardi ed il sindaco di Carpineti Leonilde Montemerli sottolineano l’importanza del risultato raggiunto, viste le oggettive difficoltà di ricerca del lavoro nel territorio montano che si accompagnano alla pesante congiuntura economica in atto. “Siamo di fronte a un positivo riconoscimento da parte del Ministero del Lavoro delle azioni svolte da parte delle istituzioni territoriali – affermano Saccardi e Montemerli – In questi mesi, oltre alle azioni di consulenza, orientamento, preselezione e informazione a favore dei lavoratori, si è anche attivato un percorso formativo per la qualifica di operatore socio-sanitario che, a conclusione del corso, consentirà al territorio montano di poter disporre di figure specializzate in questo importante settore”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet